giovedì 05 dicembre 2019
Testata Turismo Parma Paganini Congressi Archivio Foto Homepage www.comune.parma.it Emilia romagna turismo

Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Eventi / Manifestazioni e iniziative / Mostre / Emilio Scanavino. Genesi delle Forme

Emilio Scanavino. Genesi delle Forme

La rassegna offre una lettura inedita dell'opera di Emilio Scanavino (Genova, 1922–1986), artista che è stato protagonista della stagione italiana della pittura informale negli anni Cinquanta, aggiornando poi i suoi modi nei decenni seguenti lungo una traiettoria personale e coerente.

Da 10/11/2019
A 15/12/2019
Sede Palazzo Pigorini (secondo piano)
Dove
Strada della Repubblica, 29/a
Parma (PR)
Orario

la mostra è aperta giovedì e venerdì dalle 14.30 alle 18.30; sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.30. Lunedì, martedì, mercoledì chiuso. Inaugurazione mostra sabato 9 novembre alle 17.30.

Costo Gratuito
Per informazioni
Tel: +39 0521218967
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal
Mostre

L'esposizione presenta – accanto a dipinti, ceramiche e sculture – più di cento fotografie scattate dallo stesso Scanavino, una produzione interessante e sostanzialmente inedita, conservata presso l'archivio dell'artista. Intorno a questo nucleo di immagini è costruita, con un taglio innovativo, la mostra, che chiarisce quindi come la pratica fotografica sia stata parte integrante, sin dalla fine degli anni Cinquanta, della ricerca dell'autore. Dal confronto tra gli scatti e la produzione artistica si evidenzia anche l'affermarsi di un differente modo di concepire l'immagine pittorica o scultorea da parte di Scanavino.
Nelle sue fotografie Scanavino immortala brani di realtà - corde, innesti, insetti, muri, nodi,
pietre - tutti elementi che qui diventano forme primarie, archetipi, il cui senso va oltre il loro
significato letterale.
L'artista, dunque, assegna alla fotografia un ruolo fondamentale nel processo di genesi delle forme del suo immaginario, non fondato soltanto sulla sua invenzione, sulla sua immaginazione, ma capace di trarre forza anche da quella ricognizione sulla realtà che egli compie anche attraverso il mezzo fotografico.

A cura di Cristina Casero ed Elisabetta Longari. In collaborazione con l’Archivio Emilio Scanavino e il sostegno del Comune di Parma


Data dell'ultimo aggiornamento:
02/12/2019