domenica 20 gennaio 2019
Testata Turismo Parma Paganini Congressi Archivio Foto Homepage www.comune.parma.it Emilia romagna turismo

Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Scopri il territorio / Arte e cultura / Chiese, pievi, battisteri / Pieve di San Biagio o di Talignano

Pieve di San Biagio o di Talignano

Talignano - Sala Baganza - PR - 43038
Telefono: +39 0521331342 (Ufficio informazioni turistiche Sala Baganza)
Orario:

da aprile al 31 ottobre aperta la 3° domenica dalle 15.00 alle 18.00; luglio, agosto e settembre aperta la 3° domenica dalle 16.00 alle 19.00.
Nei giorni feriali aperta solo su prenotazione tel. 0521331342 o 3661510152.

Tariffe:

ingresso gratuito; ingresso con visita guidata euro 2,00.

Descrizione:

La pieve, dedicata a San Biagio, si trova sulla sommità di una collina circondata di vegetazione, a circa 1 km dal Parco dei Boschi di Carrega.

Il piccolo edificio risale al 1200 e se ne trovano documentazioni a partire dal 1230. In origine la pieve dipendeva dall'ormai scomparso monastero cistercense della Rocchetta, sulle pendici del Monte Prinzera, ed era annessa a un ospizio per i pellegrini che percorrevano la Via Francigena.
Il suo aspetto attuale è da ricondurre a interventi di restauro, eseguiti tra il 1930 e il 1940, con l'intenzione di restituire all'edificio le originarie linee romaniche, perdute durante il XVI e XVIII secolo.

All'interno della chiesa, a navata unica, si trovano due acquasantiere marmoree di età medievale e, sulla parete di sinistra, frammenti di affreschi del '400.
La Pieve risulta di particolare interesse per la lunetta del portale di facciata, che rappresenta la Psicostasi, dal greco pesatura delle anime.
Il soggetto iconografico è insolito per l'Italia mentre è presente nelle chiese romaniche spagnole e francesi lungo la Via per Santiago di Compostela, a testimonianza della vitalità dei contatti sulle grandi strade di pellegrinaggio.
Tale soggetto intendeva raffigurare il contrasto tra il demonio e San Michele Arcangelo nel momento del giudizio finale: Satana tenta con un uncino di far pendere la bilancia dalla sua parte per conquistare un'altra anima, oltre a quella che già s'intravede sotto la coda.

Data dell'ultimo aggiornamento:
18/08/2018


archiviato sotto: